1 Commento

Cos’è Siblings

Essere fratello o sorella di una persona con disabilità è un’esperienza determinante per ognuno di noi e certamente è una condizione che ci accompagnerà per tutta la vita. E’ difficile descrivere, a chi non lo viva, l’importanza e la profondità di questo legame fatto di codici, di silenzi, di sguardi, di vecchi giochi e di nuovi modi di stare insieme.
Un rapporto paritario, quello tra siblings, conquistato faticosamente da entrambe le parti con pazienza e con il desiderio di conoscersi e di rispettarsi. Tra fratelli e sorelle, con e senza disabilità, ci si assomiglia, ci si sostiene e ci si consiglia proprio come in un normale rapporto tra fratelli; la disabilità fa parte anche di noi, della nostra vita e delle nostre scelte quotidiane, dall’infanzia alla vecchiaia.
  Fin da piccolissimi conosciamo la diversità e le difficoltà che essa comporta: spesso anche noi, come i nostri fratelli, siamo vittime dei pregiudizi o oggetto di scherno. A scuola, a lavoro, con gli amici. sembra incredibile ma accade. Eppure, della disabilità, conosciamo, più di ogni altro, anche le gioie: le soddisfazioni date da conquiste comuni, la comprensione delle difficoltà incontrate, un piccolo successo ottenuto con molta fatica. Il progetto Siblings si rivolge a tutti i fratelli e le sorelle di persone con disabilità che vogliano confrontarsi e desiderino condividere le proprie emozioni con persone che possono comprendere esattamente ciò di cui si sta parlando: un legame speciale. Perchè “fratelli” vuol dire “per tutta la vita” e l’obiettivo è offrire ai fratelli e alle sorelle delle persone con disabilità la possibilità di esprimersi condividendo e confrontando le proprie esperienze personali; promuovere il sostegno alla famiglia attraverso lo scambio di idee e di informazioni che rafforzino le competenze e il ruolo dei familiari; facilitare il dialogo tra gli specialisti per favorire un approccio integrato alla disabilità.

Annunci

Un commento su “Cos’è Siblings

  1. siamo arrivati quasi alla fine del progetto siblings partito ad inizio anno e voluto fortemente da noi genitori. Grazie ad Anffas-Seregno, alla professionalità e la passione di persone sensibili come Sara e Alessandra abbiamo potuto capire, con i loro preziosi consigli, come affrontare al meglio il disagio dei fratelli e sorelle di bambini “speciali” che vivono giornalmente la difficoltà di interagire anche in un banale gioco e/o nella normale comunicazione verbale con le diverse problematiche dei loro fratellini/sorelline. Il percorso è stato affrontato anche preoccupandoci di creare anche un “mutuo aiuto” fra genitori, che possa alla fine essere utile a conoscere altre esperienze da cui “ricavare” note positive da mettere “sul campo” nella propria quotidianità. Nell’augurare a tutti un risultato soddisfacente del percorso iniziato, vorrei ancora ringraziare Anffas, SARA e ALESSANDRA.
    mauro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: